Quanti tipi di palma ci sono sulla terra?

Risponde Chiara Nepi, responsabile della Sezione di Botanica

La famiglia delle Palme (botanicamente conosciuta come Arecaceae) è una delle famiglie più ricche di specie al mondo: attualmente la classificazione riconosce dalle 1500 alle 2500 specie diverse. Il numero è variabile in dipendenza del diverso concetto di specie dei vari studiosi. I limiti dell’odierna diffusione sulla Terra sono il 44° di latitudine nord nell’Emisfero boreale (proprio in Europa, con il genere Chamaerops, presente anche in Italia allo stato spontaneo) e ancora il 44°, ma di latitudine sud nell’Emisfero australe (parte nord dell’isola meridionale della Nuova Zelanda). La maggiore concentrazione di specie si trova nella fascia tropicale. Questo per quanto riguarda le specie spontanee. In realtà poi l’uomo ha diffuso e coltivato fuori dai loro ambienti naturali molte specie di palme, sia a scopo ornamentale che utilitaristico in senso lato, visti i numerosissimi prodotti ricavabili dallo sfruttamento di queste piante (non ultimo quello alimentare). Dal punto di vista ecologico le palme riescono ad adattarsi ad una grande varietà di ambienti: si va da specie di luoghi aridi a quelle, molto più numerose, di ambienti umidi; da specie litorali ad altre di alta montagna (fino a 4000 m); da specie diffuse in foreste pluviali tropicali ad altre di savane e boscaglie.